Brama di vivere

Brama di vivere – Vincent van Gogh

Basato sulla vita di uno dei piú grandi quanto controversi pittori di tutti i tempi, “Brama di vivere” é un film del 1956 diretto da Vincente Minelli con protagonista il grande Kirk Douglas.

Bramadivivere

TRAMA

Vincent Van Gogh é un giovane predicatore con un forte passione per le arti ma, considerato senza talento dalle autoritá religiose, viene mandato ad officiare tra i minatori. Vivendo quella triste realtá, capisce che la sua strada é la pittura e ci si butta a capofitto. Inizialmente, viene aiutato da un cugino che gli fornisce colori e consigli tecnici, poi verrá aiutato dal fratello che lo finanzierá.

Nonostante il talento ed il duro lavoro, arriva a dipingere anche due tele al giorno, Vincent non riesce a vendere niente e si ritrova, a volte, senza cibo e sfrattato. Durante il corso della sua vita, subirá anche qualche delusione d´amore e perderá alcuni amici per via del suo carattere difficile o per divergenze artistiche; di conseguenza, si ritroverá sempre da solo accompagnato dal suo dolore, finché un giorno non si recide l´orecchio sinistro e finisce in manicomio. Continuerá a dipingere anche in ospedale e una volta dimesso, non riuscendo a colmare la sua solitudine, si sparerá mentre dipinge un campo di grano sorvolato da corvi. Morirá due giorni dopo, nel suo letto con una pipa in bocca, assistito da suo fratello Theo.

Bramadivivere2

Il film ricevette quattro nomination all´Oscar, vincendo quella come miglior attore non protagonista, assegnata ad Anthony Quinn.

Davvero un gran bel film che riesce a descrivere alla perfezione l´uomo dietro l´arte. Un uomo che si é sentito solo per tutta la vita, probabilmente malato di schizofrenia, un uomo che ha speso tutto il suo tempo nell´unica cosa in cui credeva veramente, la pittura.

bramadivivere3

“Voglio creare per arrivare al cuore” ecco la frase chiave di Vincent Van Gogh, che dipingeva quello che sentiva e non quello che vedeva ed é per questo che, probavbilmente, non fu apprezzato dai mercanti di arte del tempo, troppo impegnati a fare soldi e troppo insensibili per capire un´anima cosi pura.

Lui creava con il cuore e, se potesse vedere quanto i suoi quadri siano inestimabili oggi, capirebbe che probabilmente era solo nato in un´epoca sbagliata.