Citazioni: Bijou Patrick Modiano

Bijou è un romanzo dello scrittore francese Patrick Modiano, Premio Nobel per la letteratura 2014.

Trama

“Nella folla dell’ora di punta, in una stazione della metropolitana parigina, una giovane donna crede di riconoscere la madre, che non vede da quando era piccola. Inizia a seguirla, attratta irresistibilmente dal suo cappotto giallo. Si apre cosi una delle indagini più incerte e commoventi che sia mai stata narrata. E la storia di un abbandono, della ricerca malinconica di un «paese natale» a cui far ritorno, di una solitudine che nessuna amicizia riesce a spezzare. La bambina che aveva recitato al fianco della madre, la piccola attrice cui era stato dato il nome d’arte di Bijou, è diventata adulta, apparentemente libera di vivere la propria vita. Ma la vita, gli incontri, il caso che governa l’andirivieni dei passanti nelle strade della città, la spingono ancora e sempre verso il passato: un appartamento deserto nel Sedicesimo arrondissement, un garage nei pressi della Gare de Lyon, una scuola accanto al Bois de Boulogne. E la topografia di questa Parigi, cosi precisa e ricca di dettagli, rivela invece uno spazio labirintico e indecifrabile, proiettato sullo schermo di un sogno. Sarà soltanto uscendo violentemente da quel dedalo di ricordi, che Bijou troverà la sua strada.”

Passi di: Patrick Modiano. “Bijou”. iBooks.

Di seguito vi propongo alcuni pezzi di questo romanzo…Buona lettura!

Incipit 

“Erano passati una dozzina d’anni da quando non mi chiamavano più «Bijou» e mi trovavo alla stazione del metrò Châtelet nell’ora di punta.”

“In fondo, chi eravamo noi due ? Una donna di età indefinibile e una ragazza perdute nella folla del metrò. In quella folla nessuno sarebbe riuscito a distinguerci. E una volta uscite all’aria aperta, non eravamo diverse dalle migliaia e migliaia di persone che di sera tornano a casa, in periferia.”

“A volte qualcuno è presente per tutta la tua vita senza che tu riesca mai a scoraggiarlo. Ti avrà conosciuto nei giorni felici, ma più tardi, con la stessa ammirazione, ti avrà seguito nella miseria, l’unico a darti ancora fiducia, l’unico, ingenuo, a credere ancora in te. Un barbone come te. Un cane fedele. Un’eterna vittima”

“Non si deve restare cosi soli… altrimenti diventa difficile combattere i cattivi pensieri…”

Voi avete letto questo romanzo, lasciateci le vostre citazioni preferite…