Alexandre Dumas figlio, centoventi anni dalla morte.

Il 27 novembre di centoventi anni fa Dumasmoriva a Marly-le-Roi, all’età di 69 anni, lo scrittore e drammaturgo francese Alexandre Dumas (figlio).

Figlio di Alexandre Dumas e di Catherine Laure Labay, Alexandre Dumas nasce a Parigi nel 1824, ma non viene riconosciuto dai genitori così cresce in collegio. Quando all’età di sette anni decidono di riconoscerlo, dopo una battaglia legale per la sua custodia, il piccolo sarà affidato al padre che gli assicurerà una buona educazione. Tuttavia Alexandre conserverà sempre del risentimento nei confronti dei genitori che si riverserà nelle sue opere, nelle quali ricorrenti saranno i temi della morale e della disgregazione famigliare.

Dumas (figlio) ha una personalità irriverente e brillante che lo porta ad affrontare argomenti assai controversi per l’epoca in cui vive, come la posizione sociale della donna, il divorzio e l’adulterio, esponendo idee in contrasto con la morale comune per questo viene considerato dai suoi contemporanei un autore scandaloso.

Tra i suoi aforismi:

Preferisco i mascalzoni agli imbecilli, perché a volte si concedono una pausa

Certe donne amano talmente il proprio marito che per non sciuparlo prendono quello delle loro amiche.

Gli uomini sono come gli aquiloni, più si dà loro corda e meglio si tengono.

signora

La sua opera più famosa è il romanzo “La signora delle camelie” che scritto nel 1848 gli spalancò le porte del successo. La storia si ispira a Marie Duplessis, la cortigiana più famosa della Parigi di Luigi Filippo, che lui conosce a diciassette anni e di cui s’innamora. Dal romanzo l’autore ricavò anche un opera teatrale che, dopo tre anni di vaglio da parte della censura, fu portata in scena nel 1852 e ispirò “La Traviata” di Verdi. La signora delle camelie segnò il trionfo della commedia di costume.

Altre opere, meno conosciute, ma che magari vorrete leggere, sono “La società equivoca” (1855), “L’amico delle donne” (1864), “Le idee della signora Aubray” (1867), “La moglie di Claudio” (1873), “Francillon” (1887).

Alexandre Dumas morì il 27 novembre 1895 e fu poi sepolto, nel cimitero di Montmartre a Parigi, in una tomba non molto distante da quella di Marie Duplessis.